L’iniziativa

“La musica unisce la scuola” è un’importante Rassegna musicale di respiro nazionale istituita molti anni fa dal Ministero dell’Istruzione e rivolta a tutte le scuole italiane. L’evento, che si svolge da circa trent’anni, per tradizione ogni anno a primavera in una scuola del territorio a rotazione, nel 2020, si è tenuto per la prima volta in modalità virtuale sulla piattaforma Indire. L’Indire ha infatti promosso e organizzato la XXXI edizione della Rassegna, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e il Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti.  

Alla luce delle limitazioni imposte dalle disposizioni legislative volte a contenere il contagio da COVID-19, si è inteso dare la possibilità alle scuole di ogni ordine e grado di condividere e rappresentare le attività musicali poste in essere nell’anno scolastico 2019/2020, offrendo contestualmente anche un luogo di riflessione destinato ai docenti sulle pratiche didattiche innovative relative all’apprendimento musicale a scuola. Nel corso della manifestazione, oltre alle esibizioni dei ragazzi, si sono tenuti numerosi webinar e momenti seminariali a tema, con la partecipazione di: esperti di musica, insegnanti, dirigenti scolastici, docenti universitari e dei conservatori nazionali e internazionali. Ciò ha consentito di ampliare notevolmente la platea dei partecipanti e di raccogliere con successo una straordinaria mole di contributi musicali liberamente condivisi dalle scuole, gli studenti e le loro famiglie, la cui partecipazione era aperta e del tutto libera. 

Il modello proposto in questa prima annualità ha incontrato ampio gradimento. Le scuole sono state informate dell’evento tramite nota ministeriale e, malgrado le difficili circostanze dell’emergenza pandemica, la loro risposta è stata eccezionale: migliaia di contributi inviati in pochi giorni. In coerenza con le finalità della Rassegna, tutti i contributi ricevuti dall’Indire sono stati accolti e pubblicati, senza adottare nessuno dei consueti metodi di selezione propri della ricerca scientifica: l’insieme non costituisce quindi un campione rappresentativo ma un patrimonio musicale di formidabile pregio, ricco e originale, sia in termini quantitativi che qualitativi.

L’accesso ai webinar è libero, nello spirito che anima questi Movimenti di scuole: mettere in atto, diffondere e condividere buone pratiche a sostegno dei processi d’innovazione per il nostro sistema scolastico.

ORGANIZZATORI E PARTNER:

● INDIRE, Struttura di Ricerca 3 – Didattica Laboratoriale ed Innovazione del Curricolo nell’area Artistico/Espressiva, coordinatore Marco Morandi

● il Ministero dell’Istruzione – Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti.
Referenti : Annalisa Spadolini e Ciro Fiorentino ( coordinatori scientifici del Progetto), Paolo Damiani ( coordinatore artistico).